MeteoBrebbia, navigazione veloce.
menu principale | contenuto principale | menu secondario | piè di pagina
logo dell'Associazione Varesina per l'Eco-Speleologia

via IV Novembre, 27
tel. 0332 770456
fax 0332 970730
sei in home >> archivio dati >> sintesi decennale

contenuto

Archivio : Sintesi decennale (1987-1996)

I grafici seguenti raccontano parte della storiografia meteo dei primi dieci anni della Stazione Meteorologica di Brebbia.

grafico dell'insolazione media a Brebbia
















Con riferimento al periodo 1991-'96 si rileva che l'insolazione relativa media è variata dal 32% al 46%.


grafico dell'andamento dell'insolazione a Brebbia rispetto a quella registrata presso il CCR di Ispra
















Il grafico lineare mette a confronto l'andamento dell'insolazione registrato a Brebbia con quello del CCR di Ispra relativo al periodo 1960-'71.



nuvolosità annuale















Il grafico ad area rileva che nel periodo 1986- '96 la copertura nuvolosa è diminuita a favore di un maggior numero di giorni sereni.

percentuale mensile dei giorni sereni, variabili e coperti
















Con riferimento ai singoli mesi dell'anno, il grafico visualizza la percentuale di giorni sereni, variabili e coperti.

numerosità dei giorni sereni, variabili e coperti nel decennio
















Nel decennio di osservazione e dopo il 1990, il grafico lineare conferma un aumento dei giorni sereni rispetto a quelli variabili e coperti.

grafico della temperatura media
















La temperatura media annuale ha registrato una variazione compresa tra 12,5°C e 13,6°C.


grafico delle temperature massime
















Le temperature massime, come confermato dalla linea di tendenza, nel decennio considerato hanno registrato un progressivo incremento, passando da 32,5°C (1987) a 35,5°C nel 1996.

grafico delle temperature minime















Le temperature minime hanno registrato un andamento variabile (tra -5,5°C e -10°C), con due punte minime di -10°C misurate nel 1991 e 1993.


precipitazioni annuali

















Il grafico mostra la piovosità annuale, la cui media oscilla attorno a 1695 millimetri/litri per metro quadro, con un minimo di 1419 mm/mq nel 1990 e un picco di 2155 mm/mq nel 1994.


velocità del vento















Con riferimento alla velocità del vento, la media mensile maggiore è ascrivibile ai mesi di marzo e aprile, nel primo caso per i frequenti fenomeni di Foehn e nel secondo per la vivace circolazione atlantica che accompagna la variabilità primaverile.


andamento orario del vento
















Dal grafico si rileva che la circolazione dell'aria è più vivace dalle ore 10.00 alle ore 18.00 e questo in concomitanza con la brezza di valle che soffia dal Lago Maggiore verso le Prealpi.


direzione prevalente del vento






























Dal grafico a radar si rileva che la direzione prevalente di provenienza del vento è NNW con una componente secondaria da S dovuta alla brezza di lago.

Per una maggiore conoscenza dei fenomeni del decennio 1987-1996, chiedete in visione gratuita il volume prodotto dall'A.V.E.-S. di Brebbia: "Note sul microclima di una piccola landa insubrica posta tra i laghi intermorenici prealpini".