MeteoBrebbia, navigazione veloce.
menu principale | contenuto principale | menu secondario | piè di pagina
logo dell'Associazione Varesina per l'Eco-Speleologia

via IV Novembre, 27
tel. 0332 770456
fax 0332 970730
sei in home >> archivio dati >> 2011 >> maggio

contenuto

Statistiche meteorologiche 2011 : MAGGIO

cartina cromatica europea delle temperatureNel corso dei primi giorni di Maggio si registravano ancora cumuli sui monti con fenomeni temporaleschi pomeridiani e temperature nella media del periodo, ma nei giorni seguenti l'anticiclone di matrice sub tropicale estendeva un cuneo fin verso la Scandinavia assicurando condizioni di assoluta stabilità su tutta l'Italia; inizialmente le temperature registravano valori lievemente sotto la media al mattino e nella media nelle ore centrali della giornata, ma col passare dei giorni registravano un progressivo incremento.

cartina cromatica delle temperature che evidenzia la discesa di latitudine di un vortice freddo atlanticomappa delle precipitazioni sull'ItaliaTale situazione restava invariata fino a metà mese; infatti, a partire dal giorno 14 il promontorio anticiclonico era eroso sul fianco occidentale da correnti fresche e in arrivo dall'Europa settentrionale. Iniziava una breve fase instabile caratterizzata fenomeni temporaleschi pomeridiani col ritorno delle sospirate piogge primaverili sulle regioni settentrionali. Le temperature rientravano nella media del periodo.

cartina cromatica che evidenzia l'espansione dell'anticiclone sulla Penisolamappa dei fanomeni temporaleschi al nordNei giorni seguenti, e fino al giorno 25, l'alta pressione tornava protagonista su gran parte delle regioni, avviando la prima fase calda della stagione, con temperature che schizzavano oltre i 30°C e fenomeni di afa da mese di luglio.

Durava ben poco e senza significative precipitazioni anche l'irruzione fresca atlantica del 26 luglio; infatti, dopo appena 48 ore, tornava protagonista l'alta pressione delle Azzorre che riportava stabilità, cielo limpido e soleggiato ed un nuovo incremento delle temperature.

Solo l'ultimo giorno del mese concludeva la fase anticiclonica e dava il via ad un periodo di instabilità col ritorno delle sospirate precipitazioni al nord.

Osservazioni e misure
NUVOLOSITÀ INSOLAZIONE in % PIOGGIA in mm/mq Temporali
gg. sereni gg. variabili gg. coperti media mese media dal 1991 diff. mm mese media 1984 - 2008 media 1959- 1983 n. eventi mese media dal 1980 diff.
15 12 4 55,4 43,3 +12,1% 44,2 194,0 177,5 4 5,3 - 1,3
MAGGIO '11 : Incremento/deficit pluviometrico dal 01.12.2010 al 31.05.2011 = - 247,2 mm/mq
TEMPERATURA in °C
media mese media dal 1984 diff. max mese g.no max storica anno min mese g.no min. storica anno
19,94 17,57 +2,37 32,0 24 34,4 2001 7,4 16 -0,2 1984

CONSIDERAZIONI SULL’ANDAMENTO DELLA PRIMAVERA

Quest'anno la primavera ha regalato una splendida fioritura, anticipata di quasi un mese per via del clima mite dei mesi di Aprile e Maggio che hanno mancato le piogge primaverili.
Dopo una fase instabile che ha caratterizzato la prima metà di Marzo, nei mesi di Aprile e Maggio ha dominato, quasi incontrastato, l'anticiclone delle Azzorre supportato in alcuni periodi dal promontorio subtropicale.
La temperatura media stagionale ha superato di 2,17°C quella pluriennale, con un incremento da 0,22°C di Marzo a 2,37°C di Maggio e 3,92°C di Aprile.
Di contro, le precipitazioni hanno registrato un incremento del 46% in Marzo e un deficit dell'87% in Aprile e 77% in Maggio.


Creative Commons License

I contenuti di questo sito, salvo diversa indicazione, sono rilasciati sotto una licenza Creative Commons License (...) Tutti i marchi sono proprietà dei rispettivi proprietari