MeteoBrebbia, navigazione veloce.
menu principale | contenuto principale | menu secondario | piè di pagina
logo dell'Associazione Varesina per l'Eco-Speleologia

via IV Novembre, 27
tel. 0332 770456
fax 0332 970730
sei in home >> archivio dati >> 2011 >> giugno

contenuto

Statistiche meteorologiche 2011 : GIUGNO

mappa delle precipitazioni sull'ItaliaSul finire di maggio l'alta pressione veniva scalfita lungo i confini settentrionali dalle correnti atlantiche e un fronte temporalesco riportava al nord le attese piogge primaverili con fenomeni intensi sul Valle D'Aosta, Piemonte e Lombardia.

Nei giorni seguenti restava attiva una depressione in quota sul Mediterraneo che attirava area umida e instabile dai quadranti meridionali, mentre al suolo arrivavano correnti fresche orientali che scendevano dal bordo dell'anticiclone posizionato sull'Europa. Con tale circolazione, le regioni centro settentrionali vedevano l'alternarsi di mattinate limpide e soleggiate a rovesci pomeridiani più o meno intensi.

La fase instabile proseguiva fino agli inizi della seconda decade di Giugno, quando l'alta pressione delle Azzorre, sostenuta dall'alleato nord africano, allungava un promontorio verso est, mentre le temperature tornavano nei valori medi del periodo.

Gli effetti del promontorio anticiclonico si manifestavano con prepotenza sulle regioni centro meridionali ove si registravano temperature oltre i 30°C, mentre Alpi e Prealpi risentivano ancora per qualche giorno, di instabilità pomeridiana generata da correnti atlantiche pilotate da una depressione presente sulle Isole Britanniche.

cartina cromatica che evidenzia l'espansione del promontorio anticiclonico sub-tropicale sul bacino del MediterraneoLa stabilizzazione del tempo si registrava con l'inizio dell'estate astronomica: un cielo limpido e  soleggiato dominava l'intera Penisola, mentre le temperature si riportavano nella media del periodo. Nei giorni seguenti si espandeva verso l'Europa centrale un promontorio dell'anticiclone sub-sahariano con un'impennata delle temperature (fino a 35°C su alcune città come Torino e Bolzano) e una forte sensazione di afa.


mappa delle precipitazioni sulle regioni settentrionaliLa prima fase calda della stagione proseguiva su gran parte della Penisola sino a fine mese, mentre le regioni settentrionali tornavano a valori di temperature intorno ai 30°C e un minor tasso di umidità, grazie a due linee temporalesche che attraversavano l'arco alpino nell'ultima decade del mese.
Come accade in determinate situazioni meteorologiche, i fenomeni che interessavano il Pavese e il Piacentino risultavano particolarmente intensi.

Osservazioni e misure
NUVOLOSITÀ INSOLAZIONE in % PIOGGIA in mm/mq Temporali
gg. sereni gg. variabili gg. coperti media mese media dal 1991 diff. mm mese media 1984 - 2008 media 1959- 1983 n. eventi mese media dal 1980 diff.
9 9 12 34,9 47,7 -12,7% 210,6 150,8 146,0 8 6,5 +1,5
GIUGNO '11 : Incremento/deficit pluviometrico dal 01.12.2010 al 30.06.2011 = - 187,4 mm/mq
TEMPERATURA in °C
media mese media dal 1984 diff. max mese g.no max storica anno min mese g.no min. storica anno
21,37 21,35 +0,02 34,0 28 36,5 2003 12,0 19 5,6 1986


Creative Commons License

I contenuti di questo sito, salvo diversa indicazione, sono rilasciati sotto una licenza Creative Commons License (...) Tutti i marchi sono proprietà dei rispettivi proprietari