MeteoBrebbia, navigazione veloce.
menu principale | contenuto principale | menu secondario | piè di pagina
logo dell'Associazione Varesina per l'Eco-Speleologia

via IV Novembre, 27
tel. 0332 770456
fax 0332 970730
sei in home >> archivio dati >> 2007 >> dicembre

contenuto

Statistiche meteorologiche 2007 : DICEMBRE '06

Il vasto e corposo anticiclone che aveva dominato sul Mediterraneo per gran parte dell'autunno caratterizzava l'inizio del nuovo anno meteorologico. Il flusso atlantico veniva deviato a Nord delle Alpi e per la Pianura Padana si accentuava la grave siccità.  

area anticiclonica
area anticiclonica aggredita da una perturbazione












Sul finire della prima decade di dicembre, Santa Klaus veniva a mitigare l'arsura delle regioni di N-ovest; infatti, una debole onda ciclonica consentiva ad alcune perturbazioni atlantiche di raggiungere le pianure del N-Italia, apportando, nel giro di quattro giorn, 160 millimetri di pioggia in pianura e abbondanti nevicate in montagna, fino a 900 m di quota.

flusso di correnti da ovest

La fase di maltempo assumeva connotati violenti in alcuni paesi Europei (120 km orari le raffiche di vento misurate a Parigi), mentre in Italia, violenti temporali, frane e smottamenti colpivano le province di Imperia e Savona, dove un'onda anomala danneggiava 100 auto parcheggiate nella zona del porto e un palazzo adiacente.

Esaurita la fase perturbata, riprendeva vigore l'anticiclone Atlantico che faceva scorrere le perturbazioni atlantiche a latitudini piuttosto elevate e, sul finire della seconda decade, si estendeva prepotentemente dalla Spagna fino al Mar Nero assicurando bel tempo invernale, stabilità atmosferica, sole in montagna, nebbie e brinate in pianura con accumulo di inquinanti al suolo.
Il solstizio d'Inverno (alle h 0.22 il Sole entrava nel segno del Capricorno), vedeva il dominio del potente anticiclone Europeo; nei giorni seguenti, il massimo di 1037 hPA si centrava sulle Alpi e persisteva fino a fine del mese. Le perturbazioni che si affacciavano dall'Atlantico venivano deviate verso l'Islanda e la Scandinavia e su tutta la Pianura Padana regnava bel tempo invernale e stabilità atmosferica che favoriva banchi di nebbia notturni e accumulo di inquinanti al suolo. 


Osservazioni e misure
NUVOLOSITÀ INSOLAZIONE in % PIOGGIA in mm/mq Nebbia
gg. sereni gg. variabili gg. coperti media mese media 17 anni diff. mm mese media 24 anni diff. gg. mese media 20 anni diff.
12 8 11 33,4 33,9 -0,5% 165,5 69,2 +139% 8 5,0 +3
DICEMBRE '06 : Incremento/deficit pluviometrico dal 01.12.2006 al 31.12.2006 = 96,3 mm/mq
TEMPERATURA in °C
media mese media 24 anni diff. max mese g.no max storica anno min mese g.no min. storica anno
5,1 3,3 +1,8 14,6 10 18,8 1991 -5,2 23 -10,0 96/05


Creative Commons License

I contenuti di questo sito, salvo diversa indicazione, sono rilasciati sotto una licenza Creative Commons License (...) Tutti i marchi sono proprietà dei rispettivi proprietari