MeteoBrebbia, navigazione veloce.
menu principale | contenuto principale | menu secondario | piè di pagina
logo dell'Associazione Varesina per l'Eco-Speleologia

via IV Novembre, 27
tel. 0332 770456
fax 0332 970730
sei in home >> archivio dati >> 2005 >> settembre

contenuto

Statistiche meteorologiche 2005 : SETTEMBRE

Il promontorio anticiclonico di matrice africana garantiva nei primi giorni della stagione autunnale condizioni di tempo stabile e soleggiato (temperatura max vicino ai 32°C); successivamente, una saccatura atlantica scendeva dalle Isole Britanniche verso la Penisola Iberica creando un vortice sulle Baleari. Movendosi verso Ovest, esso alimentava diversi fronti temporaleschi che assicuravano un discreto recupero idrico per la regione Padano alpina (poco più di 100 mm/mq), con un recupero di 40 cm per il Lago Maggiore, ormai al limite della navigazione e un ritorno delle temperature a valori prossimi alla media del periodo; piogge torrenziali interessavano, invece il sud della Francia e violenti temporali, anche grandinigeni, il Piemonte, la Lombardia orientale e il Trentino.
Con l'espansione verso Est dell'anticiclone delle Azzorre, nel corso della seconda decade di settembre ritornava un tempo stabile e soleggiato con giornate limpide e calde durante il dì, ma alquanto fresche durante la notte.
Una nuova fase di variabilità interessava gli ultimi giorni della seconda decade. Ritirandosi verso Ovest e spingendosi fino all'Islanda, l'anticiclone delle Azzorre apriva la strada ad una discesa di aria fredda verso il Mediterraneo. Un'attiva perturbazione legata all'onda ciclonica, transitava nella mattinata del giorno 17, apportando 36 mm di pioggia in appena un'ora. Nei due giorni seguenti si assisteva al transito di un'area di bassa pressione formatasi sulle Baleari, con un fronte temporalesco che apportava ancora 37 mm di pioggia; nel transito verso Est, lo stesso vortice generava piogge torrenziali e danni ingenti in Romania.
Seguiva una nuova fase di stabilità atmosferica, per l'espansione verso Est dell'anticiclone delle Azzorre che ancorava quello russo: ne scaturiva una fase di tempo stabile e soleggiato con temperature minime  che scendevano sotto i 10°C (per via di un ritorno verso la conca Padano alpina di aria fresca da Est) ed un rialzo delle temperature massime fino a 26°C per l'irraggiamento diurno.

Osservazioni e misure
NUVOLOSITÀ INSOLAZIONE in % PIOGGIA in mm/mq Temporali
gg. sereni gg. variabili gg. coperti media mese media 15anni diff. mm mese media 19anni diff. n. eventi mese media 19anni diff.
9 12 9 45,5 45 +0,5% 184,9 173,8 +6% 5 3,5 +1,5
SETTEMBRE '05 : Incremento/deficit pluviometrico dal 01.12.2005 al 30.09.2006 = -452,0 mm/mq
TEMPERATURA in °C
media mese media 19 anni diff. max mese g.no max storica anno min mese g.no min. storica anno
19,85 18,12 +1,73 32,0 2 e 3 31,8 2004 9,8 30 2,5 1995